shop etsy
mi trovi su
da leggere
l’album

La Torta Gran Premio

Avrete capito che la scorsa settimana avevamo un compleanno davvero speciale: si festeggiava uno scalmanato, ma sempre adorabile, quattrenne, figlio della mia migliore amica, nonchè la prima che mi ha fatto diventare “Zia”. Dopo esserci cimentati negli anni scorsi nella realizzazione della torta-non-ufficiale, per questo compleanno ci siamo assunti tutta la responsabilità della torta vera e propria, quella su cui mettere le candeline ed a cui scattare le foto.

Il quattrenne è un appassionato del cartone Cars, noi due Giraffi siamo sfegatati tifosi di Formula1; sommando le due cose, ecco cos’abbiamo realizzato:

Ce la siamo un po’ inventata-costruita noi, quindi non ho una vera e propria ricetta da passarvi, ma ecco i passaggi salienti: ho preparato 2 pan di spagna molto alti, diametro 26 ed ho inciso su uno una stretta mezzaluna per ampliare il contatto fra i due. Ho tagliato ciascun pan di spagna in 3 dischi, li ho bagnati leggermente con una bagna di acqua, zucchero ed una goccia di rum (con il Giraffo che mi sgridava, neanche tentassi di ubriacare i bimbi!) e farciti con una crema pasticcera al cioccolato a cui avevo aggiunto un bel po’ di panna montata.

Ricomposti i 3 strati ho spalmato un velo di marmellata di albicocche sulla superficie prima di stendere la glassa (io adoro la glassa al cioccolato della Wanner, quella dei wafer); poi mentre io litigavo con marmellata e granella colorata su tutto il bordo (ovviamente è più la granella che non si è attaccata che quella che è rimasta sulla torta, se c’è un modo furbo per ottimizzare il processo per favore ditemelo!), il Giraffo ha creato i cordoli della pista alternando scaglie di cioccolato bianco a scaglie di cioccolato rosso (per far aderire il cioccolato alla glassa, che avevamo fatto rapprendere un po’ troppo, abbiamo passato una leggera scia di marmellata lungo il bordo); una volta finiti anche i cordoli interni abbiamo riempito la “via di fuga” centrale con del cocco colorato di verde per dare l’impressione dell’erba sintetica (ho detto che siamo degli appassionati di F1!). A quel punto non ci è rimasto che posizionare 3 automobiline di gelatina e zucchero (acquistate, non mi sognerei mai di fare gelatine in casa) e di mettere al posto d’onore una candela a forma di Cars.

Noi ci siamo dichiarati soddisfatti (l’effetto dei cordoli era bellissimo, secondo me), i bambini hanno apprezzato molto (ovviamente erano tutti pazzi per le macchinine, ovvero l’unica cosa non fatta-in-casa, ma è ovvio) ed anche il festeggiato era contento (di certo più che dei cuscini!); oltre tutto siamo arrivati appena in tempo, perchè pare che la passione per Cars stia virando a favore di Spiderman… Non ci resta che allenarci con le ragnatele per il prossimo anno!

13 risposte a La Torta Gran Premio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

contatti
Se volete contattarmi, potete mandarmi una mail a questo indirizzo
oppure compilare il form qui sotto, grazie!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Codice di Verifica
captcha

Digita il codice di verifica (Richiesto)

archivio
Le mie stoffe