shop etsy

mi trovi su

da leggere

l’album

stoffe

Pantaloni in jersey per maschietti scatenati

Quante volte mi avete rimproverato di pendere, con le mie creazioni (e non solo), dalla parte delle bambine? Tante e sempre a ragione, ma fra fiocchi, volant e stoffe eleganti o zuccherose c’è ben poco da fare, è quasi impossibile trattenersi!!

Il post di oggi invece lo dedichiamo alle quote azzurre: finalmente una nuova creazione pensata per loro, grazie anche a delle nuove bellissime stoffe in jersey (95% cotone), morbidissime, leggere ma più consistenti del cotone americano, facilmente lavorabile.

E’ nata così la nostra nuova linea di pantaloncini da maschietto, realizzabili in taglie da 1 a 6 anni, in queste due versioni di fantasie: grigio con tv e consolle oppure in azzurro-verde acqua con stelle e volpacchiotte. Sono comodi e perfetti per l’asilo, per una gita, per correre al parco, per giocare a casa ed ovviamente per dormire.

Li trovate da Belle et Beau a Trieste, oppure nei mercatini a cui parteciperemo questa primavera; in alternativa potete ordinarli via mail, trovate l’indirizzo in fondo alla pagina.

Se invece desiderate cimentarvi voi stesse alla macchina da cucire con i nostri nuovi jersey, scoprite queste ed altre fantasie su Patchworkvictim.

A presto!

Trench impermeabili da bambina

Questo progetto parte da lontano, da una gita fra amiche a Vicenza, da un piccolo impermeabilino da bimba che ci aveva colpito, da un cartamodello che non ci aveva convinto, da una lunga ricerca della stoffa giusta… Ma finalmente tutto è andato a posto: una volta trovata la stoffa perfetta (decisamente rosa ma non “da bambini”, piuttosto da fashion-victim!) e messo a punto il nostro cartamodello, ecco pronto il nostro primo trench impermeabile da bambina.

Elegante, grazie a questa strepitosa fantasia ed alla forma del colletto, ma anche utile e leggero, perfetto per la primavera che sappiamo bene porta con sé i primi caldi ma anche parecchi acquazzoni; può completare un look elegante o da cerimonia oppure dare un tocco chic all’abbigliamento di ogni giorno.

Li trovate in esclusiva da Belle et Beau, ma se abitate lontano e non potete raggiungere i nostri amici Costanza ed Emanuele scriveteci pure e faremo in modo di accontentarvi.

Se invece siete rimaste folgorate dalla stoffa e la vorreste per realizzare qualche progetto, basta un clic su Patchworkvictim.it.

A presto!!

La coperta Gorjuss

Non è la prima volta che utilizzo le stoffe con questa deliziosa bambina, ma questo è decisamente un progetto veloce ed alla portata anche delle meno esperte: una copertina realizzata grazie ad un pannello della prima collezione di stoffe a marchio Gorjuss, che ho circondato con una cornice bordeux a pois tono su tono, per poi accostare un bordo più ampio con tanti cuori che riprendono i colori del pannello e del bordino turchese.

Il risultato è di grande effetto e può diventare un gradito regalo per una bimba (o per la sua mamma! Credetemi, queste stoffe incontrano i gusti di tantissime amiche) oppure il vostro compagno di divano preferito (o magari entrambe le cose, perché fermarsi ad uno ora che ci avete preso mano?!).

Dove trovare queste stoffe al prezzo più competitivo sul mercato? Ma su Patchworkvictim ovviamente!

Lovebugs: un amore di corredino

Completo la carrellata di questa settimana sui nuovi corredini per bambine con una collezione incentrata sull’amore: siamo o non siamo a San Valentino? Ed infatti il tema di questa collezione ruota proprio intorno ai messaggi d’amore, le “valentine” tanto desiderate dai miei adorati personaggi dei Peanuts: ci sono degli inediti postini (ranocchie, coccinelle e farfalline) tutti presi dalla consegna di importantissime bustine, una fantasia tutta fiori e cuori e dei coordinati zeppi di romantiche bustine e di scritte “love” che si attorcigliano come i fili del telefono.

Abbiamo cucito bavaglini e sacchettini nelle varie combinazioni di fantasia e di colore… Ci piacciono un sacco!

E dato che queste stoffe sono troppo belle, le abbiamo utilizzate anche i vestitini della collezione primavera estate… Presto su queste pagine! (Il fotografo è un po’ indietro, ma il reparto sartoria sta cucendo alla grande!)

Questa collezione è più versatile di quanto non sembri a prima vista: se l’avete giudicata come “roba da bambini”, ricredetevi! Guardate questo bellissimo abbinamento di grigio e rosso e ditemi se questa sacca non è perfetta per voi o per la vostra amica del cuore, come portabiancheria o come contenitore da utilizzare in bagno, oppure ancora nella borsa della palestra.

Se desiderate una delle mie creazioni potete andare sulla pagina Etsy oppure mandarmi una mail; se invece siete state, e vi capisco, folgorate dai colori e dalle fantasie della collezione Lovebugs, la trovate su Patchworkvictim!

Patchworkvictim.it: il nostro regalo per il Natale 2015

Buongiorno amiche, arrivo in ritardo per augurarvi buon Natale, rimedierò con un buone feste che ci sta bene almeno fino all’Epifania; questo dicembre è stato un mese super concitato, per il lavoro, per il Giraffo che non la smetteva di ammalarsi, per la Giraffina (che invece è stata bravissima e non finisce di stupirci, giorno dopo giorno, per tutte le cose nuove che impara e per l’affetto che ci dimostra), per l’organizzazione di alcuni mercatini pre-natatalizi (che non sono riuscita nemmeno a pubblicizzare su queste pagine, ma che ci hanno ripagato della fatica) e per il solito tour de force pre-natalizio.

Ma la novità di cui vi voglio parlare oggi, che ci ha preso tanto tempo e tante energie, ma di cui siamo anche tanto orgogliosi, è il debutto del nostro sito internet per la vendita di tessuti americani (e non solo! Datemi tempo…). Si chiama

patchworkvictim_ultra ori

La presentazione ufficiale la potete leggere sul blog collegato al sito, scritto – poteva essere altrimenti? – dalla geniale penna, ops, tastiera della mia amica Larry, che è anche autrice delle descrizioni che accompagnano le foto delle stoffe sul sito, capaci di darvi utili suggerimenti facendovi sorridere al tempo stesso (dove altro le trovate??).

Il Giraffo ed io siamo molto contenti di questa nostra creatura; è un sogno tenuto a lungo nel cassetto, che permette in un certo modo di chiudere il cerchio fra la nostra passione per le stoffe e la creazione di abiti ed accessori per bambini (ma il 2016 porterà parecchie novità anche per gli adulti).

Ora però abbiamo bisogno del vostro aiuto: se in tutti questi anni di blog avete apprezzato le stoffe che utilizzavo e gli abbinamenti proposti, ora troverete su Patchworkvictim tanti tessuti, sempre accompagnati da fantasie coordinate per completare e valorizzare le vostre creazioni. Dateci una mano a farci conoscere, fateci sapere le vostre opinioni, cosa vi piace e cosa potrebbe essere migliorato, quali prodotti vorreste trovare, sia come stoffe che come attrezzature.

E per non perdere nemmeno un aggiornamento sulle promozioni, giveaway, progetti e sui nuovi prodotti, mettete un bel “mipiace” sulla pagina facebook, iscrivetevi alla newsletter e seguite il blog.

Un augurio affettuoso a tutti per un 2016 pieno di serenità e creatività!

Babbo Natale in arrivo: collezione Santa Express

Vi ricordate che qualche settimana fa parlavamo già di stoffe di Natale, perché – si sa – non è mai troppo presto per pensare al Natale e, soprattutto, perché se si vogliono avere le creazioni natalizie pronte a tempo debito, bisogna pensare alle stoffe con congruo anticipo?
Se non vi ricordate, ora lo sapete (e qui c’è il post sulla collezione Holiday Magic).
Se vi ricordate, possiamo passare all’altra collezione di stoffe da patchwork (quindi – lo ripeto per i neofiti – che non stingono e non si restringono lavandole) dedicata al Natale, decisamente più buffa e vivace.

La collezione si chiama Santa Express e si compone di stoffe dai colori chiari e insolitamente squillanti, per dei soggetti natalizi, tonalità che siamo abituati a vedere soprattutto su fantasie estive: rosso (beh, ovvio, è pur sempre Natale), rosa corallo, turchese, verde e verde acido, su un chiaro sfondo bianco che dà al tutto un’aria allegra e rende la grafica “pulita”, con i disegni essenziali e ben distinguibili.

I soggetti, invece, sono quelli più classici: Babbi, abeti, pupazzi di neve, trenini (non si chiama Santa Express per caso), bastoncini di zucchero ghirlande, pacchetti e renne dal naso rosso – oh, quanto ci piacciono le renne dal naso rosso!

Della collezione fanno parte una fantasia con tutti questi soggetti intervallati da scritte colorate, in caratteri diversi e colori coordinati, con le parole del Natale; una fantasia con i medesimi soggetti sparpagliati; una fantasia coordinata a pois colorati, e fantasie coordinate, con un unico colore principale, dedicate ai soggetti più rappresentativi: babbetti rossi su sfondo corallo, cristalli di neve bianchi su sfondo verde chiaro e – dulcis in fundo – renne innamorate su sfondo bianco.

Queste della collezione Santa Express sono stoffe da patchwork nella più classica delle accezioni: pensate per essere fatte a pezzi e accostate selvaggiamente, senza sbagliare mai. I disegni sono grandi, al massimo, un pollice/un pollice e mezzo, che in centimetri significa, a esagerare, quattro. Ciò rende le stoffe adatte anche a progetti “da esperte”, composti, magari, da tanti dettagli piccoli, perché bastano anche ritagli non molto grandi per apprezzare il motivo.

Ovviamente, i disegnini sono così buffi e le stoffe sono così belle e simpatiche che si prestano benissimo anche ad altri lavori, perché bastano da sole a valorizzare anche progetti semplici… insomma, io ho cercato di non comprarle, ma non sono riuscita a trovare un buon motivo per trattenermi!

Ormai lo sapete, ma ve lo ripeto: nella sezione stoffe dello shop Etsy trovate un paio di set composti da quattro fantasie ciascuno, ma se desiderate abbinamenti o quantità diverse non avete che da chiedere!

Collezione Imprint

Oggi finalmente vi mostro una collezione di stoffe che mi ha entusiasmata subito e che mi ha dato già delle soddisfazioni, essendo piaciuta a tutti quelli cui l’ho mostrata, prima fra tutti la mia amica squinternata (che, diciamocelo, non è generosissima di complimenti sulle mere pezze di stoffa).

La collezione si chiama Imprint e si compone di fantasie diverse fra loro, ma che – ovviamente! – si abbinano benissimo e c’è solo l’imbarazzo della scelta (ma, in fondo, perché scegliere?).

Lo dico per inciso in caso qualcuno si sia sintonizzato solo adesso: sono tutte stoffe da patchwork, cioè hanno un trattamento speciale per cui, anche se è cotone al 100%, non si restringono quando vengono lavate e, come se non bastasse, non stingono, così possiamo sbizzarrirci negli abbinamenti senza temere di ritrovarci, dopo il primo lavaggio, con un capo camouflage striminzito, che andrebbe bene a Barbie reginetta del Battaglione San Marco.

Ma veniamo alla collezione di stoffe. Di Imprint mi sono piaciuti i colori, che sono eleganti e sobri senza essere smorti, e le fantasie, astratte, sofisticate e insolite, tanto che, più che nel patchwork, la vocazione di queste stoffe è l’impiego nell’abbigliamento e nella realizzazione di (invidiatissime) borse.

Le tonalità, manco a dirlo, sono pazzescamente giraffiche: grigi intensi ma non tetri e blu profondi “mossi” da motivi di griglie e croci greche, da abbinare a rosa sfacciati. Ah, sì, anche a un po’ di ottanio e di senape, che – detti così – possono apparire eccessivi, e invece si bilanciano alla grande con i toni delle fantasie di base, perché emergono senza stonare.

Io trovo che sia davvero strepitosa, è stilosissima, moderna e al tempo stesso sofisticata. Pensavo di farci un classico tubino blu e una cappetta di ispirazione orientale, magari da mettere sopra a uno smanicato fatto con la fantasia dei revers… voi avete altre idee? A me, più guardo questa collezione, ne vengono a milioni.

Vi ho convinte? Nella sezione stoffe del mio shop Etsy trovate i tre set di stoffe che avete visto in questo post, ma posso prepararne di diversi, sia come fantasie che come metratura, apposta per voi!

Collezione Holiday Magic: le mie proposte per il Natale

Se leggendo l’articolo precedente avete pensato “belle queste stoffe, ma io che ci faccio?!”, questo è il post che fa per voi: vi mostro cos’ho realizzato con i due pannelli natalizi della collezione “Holiday Magic” ed i relativi coordinati, sperando di darvi qualche suggerimento utile per i vostri regali di Natale (lo sapete meglio di me, non si comincia mai abbastanza presto a prepararli ed in ogni caso alla Vigilia di Natale penserete che avreste voluto cucire di più. Quindi… Mettiamoci sotto!).

Partiamo dalla proposta più semplice, ovvero la realizzazione del pannello con le calze. Comincio subito con un suggerimento da “braccino corto”: chi ha disegnato la stoffa ha pensato di farvi cucire una calza con fronte e retro decorati; io penso che se la calza viene appesa ad un camino o ad un mobile se ne vedrà solo un lato, via libera quindi ad un retro coordinato, scelta che vi permetterà di realizzare 4 calze con un unico pannello. Di conseguenza, 2 sagome per l’esterno, 2 sagome per l’interno e due sagome di imbottitura leggera per dare un po’ di corpo alla calza; cucite tutto insieme, applicate un piccolo cappio per appendere, ribattere il bordo superiore e la vostra calza è pronta. Se volete dare un tocco in più alla vostra calza ricamate sul bordo superiore il nume del destinatario.

Veniamo ora al pannello con i quadrati: ce ne sono ben 15, tutti diversi. Secondo me sono un po’ troppo grandi per realizzare delle decorazioni semplicemente doppiandoli (ma voi siete liberissime di dimostrarmi che ho torto); ho quindi deciso di utilizzarli così.

Due asciughini: sono uno dei regali classici del Natale e fanno sempre piacere, anche perché chi cucina li utilizza in continuazione. Ho fatto l’orlo su dei rettangoli di stoffa a nido d’ape bianca, ho applicato della passamaneria in tinta su uno dei lati corti ed uno dei quadrati qualche cm più sopra. Non dimenticate un cappietto per appenderli!

Due presine: un altro regalo classico, che ben si abbina agli asciughini. Se volete essere brave imbottite con l’ignifuga e come retro utilizzate qualche quadrato di scarto ricavato dagli altri lavori della serie.

Un grembiule da cucina: con 2 quadrati potete realizzare altrettante tasche per decorare un grembiule; potete utilizzarne uno pronto, se siete drammaticamente a corto di tempo e lo trovate della tonalità giusta, oppure cucirne uno con le stoffe coordinate della collezione, come ho fatto io. A me piace utilizzare una stoffa a contrasto per il bordo superiore ed inferiore, ma le possibilità sono molteplici. Ricavate la sagoma dal vostro grembiule preferito e doppiatela con una stoffa coordinata o più semplice (io utilizzo la ditte bianca dell’Ikea, meravigliosa!). N.B.: il grembiule ha i lacci, ma temo che il Giraffo si sia rifiutato di ritagliarli in Photoshop… Come pure di stirare il grembiule prima di fotografarlo… Seguirà richiamo all’ordine ;))

Due tovagliette all’americana: con 2 + 2 quadrati e qualche striscia di tessuto coordinato potete ottenere con poche cuciture due tovagliette natalizie.

Potete realizzarle in molte forme diverse, ma se vi piacciono le proporzioni che ho utilizzato io ecco le misure e qualche consiglio. Scegliete 2 quadrati vicini dal pannello e ritagliateli senza dividerli, lasciando tutto intono un margine di 7 mm. Le due strisce verticali misurano 5,2 x 19,5 cm; quelle orizzontali 7,2 x 47 cm. Per realizzare due tovagliette vi bastano 20 cm di una stoffa coordinata (più la stoffa per il retro, circa 31 x 47 cm).

Quando cucite i pezzi dritto contro dritto, tenete la stoffa da questa parte qua (anche se vi verrebbe da fare l’opposto): solo in questo modo sarete sicure di cucire diritto lungo il bordo nero della decorazione quadrata 😉 Non è che voi non siete brave, ma a volte le stoffe sono stampate leggermente storte, quindi meglio usare dei “correttivi” salvacapolavoro 😛

Cucite prima i due bordi laterali, stirate bene bene, poi unite le strisce lunghe e stirate di nuovo. Tagliate retro ed imbottitura solo a questo punto così sarete sicure delle dimensioni 😉

Sovrapponete la stoffa del retro e l’imbottitura, cucite tutto intorno, lasciando un’apertura; risvoltate, stirate bene, cucite a mano l’apertura e ribattete a macchina il bordo della tovaglietta oppure i due quadrati, oppure ancora, come ho fatto io, il rettangolo formato dai due quadrati.

Un runner: semplice e veloce da realizzare può decorare un ingresso, la sala da pranzo o la cucina. Per lui ho scelto un coordinato più scuro, il risultato mi è piaciuto tantissimo.

Vi lascio le misure per realizzarne uno uguale. I passaggi sono ovviamente gli stessi delle tovagliette; questa volta, volendo utilizzare un coordinato scuro e distanziare di più i singoli quadrati, li ho ritagliati uno ad uno, lasciando tutto intorno un margine di 6 mm (quadrati di 19,2 mm); le strisce verticali misurano 6,2 x 19,2 cm, quelle orizzontali 6,2 x 74 cm.

Anche qui, prima unite orizzontalmente i tre quadrati…

…poi cucite sopra e sotto i lati lunghi; ad ogni passaggio stirate bene. Alla fine si chiude con imbottitura e retro e si ribatte con filo in tinta il contorno dei quadrati o del rettangolo da loro formato. Semplice ma d’effetto, provateci 😉

E dopo aver cucito tutto questo… Non siamo ancora a quota 15! Visto quante cose potete fare con un solo panello? Provateci anche voi e se vi vengono in mente altre idee utili fatemelo sapere 😉

Alla prossima collezione!

Voglia di Natale? Collezione Holiday Magic

La scuola è ricominciata, le matite sono temperate e i grembiulini sono stirati (circa).

Il ritmo consueto è ripartito, il cartellino da timbrare è di nuovo nel portafoglio, fra i buoni pasto e l’abbonamento al bus. C’è anche una tessera della palestra, perché settembre è il mese dei buoni propositi e “stavolta è la volta buona”. Le camicie del marito sono appese, stirate, nell’armadio, e lui sembra perfino esserne consapevole. La macchina ha il serbatoio pieno.

Tutto è in ordine, tutto è sotto controllo.

 … Possiamo finalmente pensare al Natale!!!

Solo chi non cuce può pensare che sia troppo presto, noi “patchwork victim”, appassionate di cucito creativo e stoffe, sappiamo che è all’inizio dell’Autunno che bisogna fare progetti per le feste di fine anno e – diciamoci la verità – non vedevamo l’ora.

Verso ottobre, compaiono nelle vetrine delle mercerie specializzate le nuove collezioni di stoffe da patchwork a tema natalizio, perché è tempo di riprendere la fidata macchina da cucire (magari facendole una bella pulizia, se è ferma da un po’) e dare libero sfogo alle nostre capacità, creando gli oggetti che fra qualche mese regaleremo alle persone care o useremo per rendere la nostra casa più accogliente, godendoci – non c’è niente di male, una volta tanto – l’ammirazione e i complimenti degli amici.

Mancano, in fondo, meno di tre mesi al Natale, un lasso di tempo che permette di realizzare con la giusta cura molte creazioni, ma che va sfruttato del tutto se si vuole dar vita a un progetto ambizioso, come una coperta patchwork o un quilt da divano – a meno che, naturalmente, non si abbiano a disposizione stuoli di gnomi da mettere ai lavori forzati, come fa Babbo Natale.

Fra le collezioni del Natale 2015, abbiamo scovato un pannello con tonalità e soggetti ai quali non abbiamo saputo resistere. E non abbiamo resistito neanche alle stoffe coordinate, casomai ve lo steste chiedendo.

La collezione si chiama Holiday Magic, e infatti riprende i tipici elementi che rendono magica l’atmosfera delle feste invernali: pupazzi di neve, renne, boschi innevati, decorazioni natalizie, cristalli di neve…

Ci ha colpiti perché è una collezione elegante e moderna. Il tratto dei disegni è molto sobrio e attuale e i colori sono raffinatissimi: tutto è declinato in una profonda scala di grigi, vivacizzata da dettagli rosso intenso (dopotutto, è pur sempre Natale).

Non manca un pizzico di ironia: il gufo dai grandi occhi è quasi ipnotico, ma la nostra preferita è la renna col maglione a strisce a collo alto. A proposito, chissà se le nonne delle renne regalano ai loro nipoti maglioni fatti a zoccolo con un motivo “a umani”, per Natale…

La collezione Holiday Magic si compone di due pannelli e sei stoffe da patchwork coordinate (ovviamente, anche i pannelli sono stampati su cotone col trattamento speciale che lo rende irrestringibile e non lo fa stingere).

Un pannello è pensato apposta per fare calze da appendere in casa, in attesa che si riempiano di doni: ha quattro sagome, perciò se ne possono ricavare due calze e fare contenti marito e moglie (ammettiamolo: i bambini sono una copertura) o due figli (che grande prova di maturità!). Noi preferiamo far contenti tutti e scegliere una stoffa coordinata con cui fare il retro delle calze, ottenendone quattro dallo stesso pannello; meglio ancora: si possono scegliere quattro stoffe coordinate diverse e personalizzare, così, la calza di ciascuno.

L’altro pannello si compone di ben quindici piastrelle quadrate, ciascuna con uno dei soggetti descritti prima. Ovviamente, è perfetto per fare un quilt patchwork da mettere sul letto durante le feste; anzi: da tenere sul divano, per goderselo di più, visto che le tonalità passepartout di cui si compone lo rendono adatto ad ogni ambiente.

Se, però, tre mesi scarsi per fare una coperta patchwork vi sembrano pochi (a noi lo sembrano), non preoccupatevi: potete ancora arredare la vostra casa con queste bellissime stoffe o, se proprio vi sentite già più buoni, confezionare tanti regali, usando le piastrelle per diversi progetti più piccoli.

Se ancora non immaginate come, vi daremo presto un suggerimento e… un tutorial a prova di principiante per metterlo subito in atto.

Non vi resta che lambiccarvi per tentare di decidere quale delle stoffe coordinate vi piace di più (noi abbiamo risolto facilmente prendendo un po’ di tutto), le trovate tutte nel mio shop etsy!

Nuovi progetti e nuove stoffe: collezione Happy home

In queste ultime settimane d’estate sto lavorando a tanti nuovi progetti ai quali, come sempre del resto, tengo tantissimo: per la prima volta avrò una collezione autunno-inverno dedicata ai più piccoli, con modelli comodi sia per femminucce che per maschietti, sempre caratterizzati dall’originalità delle stoffe; sarò presente a dei nuovi mercatini con le mie creazioni e ci saranno poi tante idee regalo per il Natale, da donare a grandi ed a piccini. Non solo, mentre faccio tutto questo una parte della mia testolina è rivolta alla prossima primavera ed a nuove creazioni con cui coccolare i bimbi e le loro mamme.

Ma da dove si parte per realizzare tutto questo? Dalle mie amatissime stoffe! In queste settimane ne sono arrivate di nuove e bellissime: saranno il cuore dei progetti che vi proporrò nei prossimi mesi e se vorrete potrete sceglierle voi stessi nel caso desideriate ordinare dei progetti personalizzati. Vorrei però coinvolgere anche chi ama cucire, e non ha quindi bisogno di servizi di sartoria, ma desidera delle stoffe nuove ed originali per i propri progetti. Avrete forse già notato che nel mio shop Etsy sono in vendita alcuni pacchetti di stoffe; l’intenzione è quella d’inserire un po’ alla volta le nuove collezioni, ovviamente dandovene notizia su queste pagine.

Oggi iniziamo da Happy home, una collezione Art Gallery Fabrics.

Tanti colori accesi e vivaci, cuori, fiori e scritte per una collezione dedicata alla casa; fa venir voglia di cucire progetti semplici con cui ravvivare la camera da letto, il soggiorno, la cucina, ma è perfetta anche per borse, abbigliamento e qualche vestitino per i più piccoli. Cliccate qui per vedere tante idee proposte dalla casa madre.

Nel mio shop trovate 3 proposte di abbinamento per complessive nove fantasie; come sempre posso creare degli assortimenti diversi, in base alle vostre richieste.

Non avete già un po’ di voglia di cucire? Cosa vi piacerebbe realizzare con queste stoffe? Fatemelo sapere! Nel frattempo… Appuntamento alla prossima collezione 😉

contatti

Se volete contattarmi, potete mandarmi una mail a questo indirizzo
oppure compilare il form qui sotto, grazie!

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Codice di Verifica
captcha

Digita il codice di verifica (Richiesto)

archivio

Le mie stoffe